Molte ricerche dimostrano che le aziende con una mission chiara e ben definita hanno più successo sul mercato. D’altro canto, avere una mission solida motiva e guida le persone su come impiegare il proprio tempo e come fare delle scelte coerenti.

La cosa più difficile, dopo aver individuato la propria mission, è comunicarla. Se è vero, come sostiene qualcuno, che la mission, per essere considerata tale, deve poter essere spiegata in tre minuti in modo tale che sia comprensibile anche ad un pubblico di non specialisti, è indispensabile che essa sia semplice, interessante e capace di catturare l’immaginazione delle persone. In due parole, “deve ispirare”.

La descrizione della missione deve aiutare tutti ad impiegare bene il proprio tempo, deve indicare i punti critici e spiegare che cosa viene ricompensato all’interno dell’azienda. La mission può poi esser ulteriormente sintetizzata in uno slogan che renda ancora più viva la causa. Pensate per esempio ad alcuni slogan storici molto efficaci come “La qualità è il lavoro più importante” (Ford), oppure “Il cliente ha sempre ragione”. Sono entrambi molto efficaci e molto chiari: la mission è sicuramente più articolata, ma lo slogan è estremamente efficace per motivare i dipendenti all’azione.

È tipica di un leader visionario la capacità di comunicare ai collaboratori la mission aziendale, affinché tutti si sentano parte di qualcosa di grande ed entusiasmante. Per ottenere questo risultato, dovete definire una causa comune, immaginare che cosa cambierebbe se essa venisse realizzata completamente e descrivere come sarebbe la realtà in futuro.

Essere di ispirazione per i collaboratori significa aiutarli a vedere l’effetto dei loro sforzi, significa avere gli occhi puntati al traguardo, su dove si sta andando più che su come fare ad andarci.

E voi come fate ad ispirare la vostra squadra? Scrivetemelo nei commenti!

Condividi