Come per l’individuo, così per la squadra, gli obiettivi sono vitali: assicurano che i prodotti soddisfino i clienti, che i tempi vengano rispettati e che i bilanci siano in positivo. Gli obiettivi possono inoltre essere i termini misurabili su cui basare eventuali incentivi economici.

Gli obiettivi possono diventare essi stessi un grande stimolo da comunicare al team. Puoi motivare il tuo gruppo a raggiungere scopi specifici descrivendo gli obiettivi come sfide che possono essere vinte solo con le competenze e lo sforzo combinato di tutti.

Puoi aumentare la motivazione del team favorendone l’elaborazione autonoma di obiettivi sfidanti. Potresti per esempio organizzare un focus group per discutere gli scopi e per capire come raggiungere i risultati e magari superarli: sorpassare gli obiettivi prefissati è molto motivante per il team.

Una sfida stimolante per il team è avere un obiettivo superiore a quello precedente, un obiettivo realizzabile solo sfruttando competenze superiori o dedicando un impegno maggiore. Anche una squadra che ha già vinto una sfida può vincerne altre superiori se ben guidata: merito del leader sarà essere riuscito a dividere incarichi e scopi individuali in modo funzionale al gruppo.

Talvolta potrà anche capitare di essere vicini alla scadenza ed essere ancora lontani dal raggiungimento dell’obiettivo. In questo caso, potresti convocare una riunione per discutere i motivi della difficoltà ed analizzare la situazione finché non decidete insieme come procedere. Questo solo fatto potrebbe essere fortemente motivante sia perché il team sta risolvendo il problema come gruppo sia perché il nuovo piano d’azione potrebbe essere migliore del precedente!

Condividi